Album Title
Artist IconLitfiba
Artist Icon El diablo
heart off icon (0 users)
Last IconTransparent icon Next icon

Transparent Block
Cover NOT yet available in
Join Patreon for 4K upload/download access


Your Rating (Click a star below)

Star off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off iconStar off icon

Track List
01) El diablo Flame icon
02) Proibito Flame icon
03) Il volo
04) Siamo umani
05) Woda Woda
06) Ragazzo
07) Gioconda
08) Resisti

Star IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar Icon
Star IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar IconStar Icon







4:26
3:48
4:22
4:08
5:04
4:41
5:07
4:49

Data Complete
percentage bar 20%

Total Rating

Star Icon (0 users)

Back Cover
Transparent Block

CD Art
Transparent Icon

3D Case
Transparent Icon

3D Thumb
Transparent Icon

3D Flat
Transparent Icon

3D Face
Transparent Icon

3D Spine
Transparent Icon

First Released

Calendar Icon 1990

Genre

Genre Icon ---

Mood

Mood Icon ---

Style

Style Icon ---

Theme

Theme Icon ---

Tempo

Speed Icon ---

Release Format

Release Format Icon Album

Record Label Release

Speed Icon

World Sales Figure

Sales Icon 0 copies

Album Description Search Icon Country Icon
El diablo è il quinto album in studio della rockband italiana Litfiba, pubblicato dalla CGD nel novembre del 1990.
È il disco che fa raggiungere ai Litfiba il grande pubblico, andando a vendere l'importante cifra di circa 400.000 copie solo in Italia (risultato impensabile per il gruppo fino a poco tempo prima).
È il primo disco dei Litfiba degli anni novanta, quindi il primo che non sia suonato dalla formazione originaria; la band rimane capitanata dal duo Piero Pelù/Ghigo Renzulli, che si avvale della collaborazione del tastierista Antonio Aiazzi.
L'album getta le basi per la costruzione della cosiddetta "tetralogia degli elementi" che prenderà corpo negli anni successivi, e che rappresenterà i quattro elementi naturali; questo disco è dedicato al fuoco.
Il disco è caratterizzato da pezzi di denuncia, come la title track, che denuncia il presunto satanismo del rock, "Woda Woda", sulla penuria di acqua sul pianeta terra e la celebre "Proibito" che descrive un mondo limitato in tutto, dove niente è più effettivamente libero. Ci sono pezzi molto più intimi e introspettivi come "Il volo", che ricorda la triste perdita di Ringo de Palma, morto per un'overdose di eroina, e "Ragazzo".
Con questo album la band si sposta su un rock più diretto e meno underground proseguendo sull'onda del cambiamento iniziato con Litfiba 3 e Pirata e avendo ormai abbandonato la vecchia formazione in cui le sonorità erano decisamente più vicine alla New wave/Dark e più genericamente al rock alternativo. Questo disco è inoltre caratterizzato da un suono ricco di influenze latine.
wiki icon


User Album Review
None...


External Album Reviews
None...



User Comments

No comments yet...

Status
Locked icon unlocked

Rank:

External Links
MusicBrainz Large icontransparent block Amazon Large icontransparent block Metacritic Large Icon